MOSCATA

Moscato d’Asti DOCG 2022 in anfora bio

Prima annata 2017. Nasce il Moscato d’Asti in Anfora.

La costante ricerca di innovazione e il desiderio di valorizzare il vitigno Moscato hanno portato all'ideazione del metodo di vinificazione in anfora. Risultato? Sensazione olfattive e gustative sorprendenti!

METODO DI VINIFICAZIONE BREVETTATO IN TUTTA ITALIA PER TUTTI I MOSCATI DOLCI

25,00 €

iva inclusa

"Moscata" è il risultato di una sfida avvincente, che interpreta le conoscenze del passato in chiave innovativa, per dare vita ad un vino che è espressione di eleganza e complessità ed esaltazione dei profumi unici delle Langhe. Il nome scelto per questa creazione è un richiamo all'antica maniera di chiamare l'uva Moscato: "moscata", appunto. Questo prodotto nasce dall'idea di affinare il vino in anfora, per favorire i profumi e sapori secondari e terziari. Le nostre anfore sono stante create ad hoc da artigiani qualificati e, grazie alla porosità della ceramica, permettono la micro ossigenazione del vino. Il tempo è l'ingrediente fondamentale: il mosto senza bucce fermenta in anfora, successivamente affina, sempre in anfora, per un anno, acquistando armonia, equilibrio e piacevolezza. La presa di spuma avviene in piccole vasche, dove si sviluppano naturalmente le bollicine, caratterizzate da delicatezza e armonia.


Caratteristiche del Vigneto

Vitigno

100% Moscato Bianco

Classificazione

Moscato d’Asti DOCG

Età Media dei vigneti

60 anni

Sistema di allevamento

Guyot

Esposizione

Nord ovest

Struttura del terreno

Limo, argilla rossa, marne.


Caratteristiche di Produzione

Vinificazione

Solo i grappoli più maturi vengono avviati ad una particolare pressatura. La fermentazione spontanea avviene con lieviti indigeni in anfora, in seguito la seconda fermentazione.

Affinamento

In anfora per un anno circa, poi in bottiglia in posizione verticale

Gradazione Alcolica

5,5% Vol

Capacità di invecchiamento

10 anni

Formati

750ml

Annata

2022


Scheda organolettica

Un assolo di Moscato bianco declinato attraverso la cremosità della bollicina. Si esprime molto nitidamente al naso ed in bocca grazie ad un ricco catalogo di sensazioni fruttate di matrice agrumata. Non mancano esotismi, sempre fruttati, di lychee, cedro e frutto della passione. Al palato è dolce con un corpo equilibrato di media struttura, avvolto da morbidezza ed il finale alterna sapidità a balsamicità di menta e verbena. Ottimo con i frutti di mare, addirittura eccellente con una mozzarella di bufala sormontata da abbondanti scaglie di bottarga di tonno. Mantenere a 5 °C poco prima del servizio.


Abbinamenti con Moscata

Mozzarella di bufala, Spaghetti con bottarga, Tartare di tonno e avocado, Gelato alla pesca

Altri abbinamenti possibili

Baccalà alla lucana, coniglio in agrodolce, biscotti sardi

L'abbinamento del cuore

BLU DEL MONCENISIO DI ALPEGGIO


Tartare di tonno e avocado

Gelato

 

 

Abbinamenti dei cibi con i vini di Mongioia a cura del Miglior Sommelier del Mondo ASI® Giuseppe Vaccarini, Presidente dell’Associazione Sommellerie Professionale Italiana

Etichetta vino (1 MB)

Scheda tecnica (Italiano) (1,69 MB)

Scheda tecnica (Inglese) (1,7 MB)

Potrebbe interessarti

Loading...