MOSCATA

Moscato d’Asti DOCG 2022

Prima annata 2017. Nasce il Moscato d’Asti in Anfora.

La messa a punto del metodo è stata impegnativa anche perché non sono mai stati prodotti prima vini dolci in anfora.

Risultato? Sensazione olfattive e gustative sorprendenti,un perlage finissimo 

METODO DI VINIFICAZIONE BREVETTATO IN TUTTA ITALIA PER TUTTI I MOSCATI DOLCI

25,00 €

iva inclusa

La vocazione di Riccardo Bianco spinta dal desiderio di rivalutare il Moscato d’Asti e il territorio lo porta a pensare oltre. Le nostre anfore sono state create apposta per vinificare il moscato con un impasto di terra e altri minerali volti ad elevare e rispettare le sinuosità di questo mosto nobile. Il tempo è il primo ingrediente. Il mosto fermenta in anfora senza bucce, successivamente affina per 1 anno acquisendo armonia, finezza, equilibrio, complessità e bevibilità grazie alla costante micro ossigenazione dovuta alla porosità dell’anfora. Incredibile anche la sensazione di avere l’uva in bocca. La presa di spuma avviene in vasca dove nascono naturalmente bollicine delicate e raffinate. Moscata: il nome deriva dal ritorno alle origini che evoca l’anfora, infatti nei tempi più antichi la nostra uva veniva chiamata moscata poi si è trasformata in moscato.


Caratteristiche del Vigneto

Vitigno

100% Moscato Bianco

Classificazione

Moscato d’Asti DOCG

Età Media dei vigneti

60 anni

Sistema di allevamento

Guyot

Esposizione

nord ovest

Struttura del terreno

limo, argilla rossa, marne


Caratteristiche di Produzione

Vinificazione

Ciascun cru (vigneto delimitato, produttore esclusivo di un determinato tipo di vino pregiato), è vinificato in purezza. Dopo il più breve tempo possibile dalla vendemmia dei soli grappoli più maturi avviene una particolare pressatura. La fermentazione spontanea avviene con lieviti indigeni selezionati dal nostro vigneto ultra secolare in anfora, in seguito la seconda fermentazione.

Affinamento

anfora un anno circa, in bottiglia in posizione verticale

Gradazione Alcolica

5,5% Vol

Capacità di invecchiamento

10 anni

Formati

750ml

Annata

2022


Scheda organolettica

Un assolo di Moscato bianco declinato attraverso la cremosità della bollicina. Si esprime molto nitidamente al naso ed in bocca grazie ad un ricco catalogo di sensazioni fruttate di matrice agrumata. Non mancano esotismi, sempre fruttati, di lychee, cedro e frutto della passione. Al palato è dolce con un corpo equilibrato di media struttura avvolto da morbidezza ed il finale alterna sapidità a balsamicità di menta e verbena. Ottimo con i frutti di mare, addirittura eccellente con una mozzarella di bufala sormontata da abbondanti scaglie di bottarga di tonno. Mantenere a 5 °C poco prima del servizio.


Abbinamenti con Lamoscata

Mozzarella di bufala, Spaghetti con bottarga, Tartare di tonno e avocado, Gelato alla pesca

Altri abbinamenti possibili

Baccalà alla lucana, coniglio in agrodolce, biscotti sardi

L'abbinamento del cuore

BLU DEL MONCENISIO DI ALPEGGIO


Mozzarella di bufala

Spaghetti con bottarga

Tartare di Tonno e avocado

Gelato

Abbinamenti dei cibi con i vini di Mongioia a cura del Miglior Sommelier del Mondo ASI® Giuseppe Vaccarini, Presidente dell’Associazione Sommellerie Professionale Italiana

Etichetta vino (1 MB)

Scheda tecnica (Italiano) (1,69 MB)

Scheda tecnica (Inglese) (1,7 MB)
Loading...